Dalla fantasia popolare nascono storie con personaggi strani e divertenti che diventano filastrocche in rima, come “Cincirinella“. Buon divertimento!

Cincirinella

Uno, due, tre, quattro,
cinque, sei, sette, otto,
pan biscotto e mortadella,
viva la moglie di Cincirinella.

Cincirinella aveva un podere
e tutti i dì l’andava a vedere:
se gli mancava un tozzo di pane
dava la colpa al povero cane;

se gli mancava un fuscellino
dava la colpa al contadino;
se gli mancava una pera spina
dava la colpa alla contadina.