bambini fanno orto con la mamma

Giocare all’aria aperta porta con sé innumerevoli benefici. Tante sono le attività che si possono fare fuori, ma ce ne sono alcune che vanno oltre il semplice gioco, risultando estremamente educative e costruttive. Una di queste è il giardinaggio! Stimolare i bambini a prendersi cura del proprio giardino incoraggia lo sviluppo del senso del dovere, di responsabilità, di gentilezza e di pazienza.

Fare attività di giardinaggio con i bambini significa anche e soprattutto farli stare a stretto contatto con la natura: i bambini possono seminare, piantare fiori, annaffiare piante, raccogliere frutti e ortaggi, scoprire materiali ed elementi nuovi e tanto altro ancora. E se non disponete di un giardino anche un terrazzo andrà benissimo per attività legate al giardinaggio. Vediamo insieme come iniziare!!!

Prima di inziare

Per coinvolgere fin da subito i bambini in questo tipo di attività è importante dotarli di tutti gli attrezzi del mestiere (avendo cura di insegnare loro ad usarli nel modo corretto) così che possano partecipare attivamente e sentirsi direttamente responsabili per le proprie piantine.

A tal proposito online si trovano facilmente kit da giardinaggio per bambini dotati di attrezzi di piccole dimensioni: una zappa, dei secchielli, un innaffiatoio, il grembiulino e altro ancora a seconda del kit che vi interessa.

Attività per iniziare

Per introdurre ai nostri piccoli giardinieri questa attività vi consigliamo di andare insieme a loro in un vivaio e fargli scegliere i fiori e le piante di cui vorrebbero prendersi cura; questo trucchetto aumenterà l’interesse dei vostri bambini per l’attività che stiamo per intraprendere perché direttamente consultati! Scopriamo insieme alcune attività interessanti per iniziare con il giardinaggio per bambini!

Semina

Un’attività per iniziare ad addentrarsi nel fantastico mondo del giardinaggio è quella di costruire un semenzaio insieme ai bambini, che non è altro che uno spazio temporaneo dove si dà modo alle piante seminate di crescere in attesa della destinazione finale (ad esempio l’orto o il giardino).

Per realizzarlo ci occorrono i seguenti materiali:

  • vasetti 
  • terriccio
  • paletta
  • semi
  • spruzzino

Una volta recuperati i materiali ci basterà riempire i vasetti (quasi completamente) con il terriccio, fare tre buchetti dove riporre i semi, ricoprire ed annaffiare il tutto con lo spruzzino.

A seconda dello spazio che avete a disposizione si possono piantare e coltivare diverse cose: dagli ortaggi ai legumi, dai fiori alle piantine aromatiche e così via. L’ideale sarebbe creare uno spazio dedicato dove il bambino possa poi sentirsi libero di andare a vedere ed occuparsene. Una volta cresciute, le piante dovranno essere spostate in giardino.

Gioco del travaso

Un’altra attività divertente legata al giardinaggio, particolarmente adatta per i bambini più piccoli (scuola dell’infanzia) è il gioco del travaso che consiste nel far travasare terriccio e semi da un vasetto all’altro ripetendo sempre lo stesso movimento (attività montessoriana che si può realizzare anche con altri oggetti).

I motivi per cui far iniziare fin da piccoli ai bambini ad amare il giardinaggio sono tanti: è un’attività che coinvolge tutti i sensi dei bambini, insegna loro ad amare l’ambiente e a essere responsabili; li abitua ad avere pazienza, promuove il legame familiare e sviluppa la motricità fine e tanto altro ancora. Provare per credere!


Raccontateci le vostre esperienze con il giardinaggio per bambini! Inviate le foto dei vostri “capolavori” alla pagina Facebook  di Coccole Sonore o all’indirizzo  info@coccolesonore.it, verranno pubblicate sui nostri social!